martedì 25 febbraio 2014

...il Grinch a carnevale..

Se leggete questo post vuol dire che il raffreddore e la pioggia battente ci hanno degnato di un fine settimana di sole e libertà.
E' carnevale.....nella mia mente ci sono le domeniche passate col 'mi babbo' al carnevale di Borgo San Lorenzo vestiti nelle maniere più assurde.. l'ultima volta (forse me la ricordo proprio perchè l'ultima) eravamo vestiti io da suora con rossetto e lui da prete con sigaretta in bocca.. FANTASTICI, dopo la separazione dei miei (aiuto mi stò deprimendo ?!?!) non son più riuscita a vivere questo periodo come una festa o cmq non sono più riuscita mascherarmi ma da quando è nata pandorina ho pensato che sarebbe stato bello e giusto iniziarla a questo mondo di divertimento e gioia.....
Ieri allora con Monica e nani annessi ci siamo buttate in questa esperienza nuova e siamo andate al carnevale di Sovigliana e Vinci.




GIOIA?!?! DIVERTIMENTO?!?! ma siamo sicuri?!?!
Ieri pandorina era tutto tranne che divertita!!
MA SIAMO PAZZI!?!?
abbiamo perso di sicuro un paio di decibel d'udito e meno male che mi ero appena colorata i capelli perchè mi se ne sono aggiunti di sicuro altri bianchi dagli spaventi che mi son presa.
Ok... si era appena addormentata in macchina.. ok era dopo pranzo e magari una pennica se la faceva volentieri.. ok era un freddo assurdo (nonostante il sole).. ma immagino che svegliarsi ed essere catapultate su un passeggino freddo marmato con una madre pazza che ti mette un cappuccio da girasole.. che ti porta verso un casino assurdo con gente che urla e sbraita. con esseri enormi di colori e forme indefinite.. con carri allegorici che girano per le strade e sparano a TUTTO FOO (tutto fuoco) la musica (che manco sentivo se piangeva o no).. con i bambini impazziti e ipereccitati dagli zuccheri di bomboloni fritti e 'ammazzasocere' appena ingurgitati che appena mi vedevano avvicinare sparavano in piena faccia chili di coriandoli a pandorina con una tale violenza da far paura, non dev'essere stata proprio una bella esperienza..NO!
Monica e T. son tornati a casa ripieni di quelle malefiche stelle filanti spray che sono qualcosa che tra qualche anno toglieranno dalla vendita perchè chissà cosa c'è dentro, ma ora i ragazzini si divertono a inzuppare le ragazzine e queste giovani fanciulle lì a farsi imbrattare....e come se la ridevano.... MAAAAAAAAAAAAAAAAH!

Ok sono una rospa e fondamentalmente sono un pò il Grinch in situazioni di festa (se non sono tra amici fidati) ma giuro che ero partita con le migliori intenzioni, nonostante questo quando arrivate nelle vicinanze ho visto la faccia di mia figlia con l'occhio supplicante e anche un pò risentito che diceva 'MAMMA MA DOVE DIAMINE MI HAI PORTATAAAAAAAAA?!?!?  ho capito che avevo decisamente sbagliato.

Andrà meglio l'anno prossimo?!..
mah..

sabato 22 febbraio 2014

Planning | Menu settimanale W9

L’avrete capito dalla nostra assenza, io e la Franci siamo state entrambe incasinate questa settimana e non abbiamo prodotto niente per il blog. Sorry. Il menu è l’unico punto fisso della mia organizzazione settimanale, quindi ve lo propongo ugualmente.

Zero ricerca tra i blog, zero post salvati nella cartella “to do”, zero ricette preferite della settimana.

Questa settimana ho dato fondo al ricettario di casa e al numero di febbraio di Cucina Naturale, che amo e sfoglio sempre con grande piacere.

Vado donne, stasera ho da preparare questo!

sabato 15 febbraio 2014

Planning | Menu settimanale W8

Dopo aver saltato una settimana per vari motivi torniamo con il menu planning. Oltre all'influenza che ha colpito la famigliatutta, ho iniziato il decluttering della dispensa e del freezer, rendendomi conto che avremmo potuto mangiare per - almeno - una settimana.  
Ho aggiunto tra le pagine qui sopra anche quella dei menu, così potrete scaricare anche gli arretrati, in caso cercaste delle alternative a voi più gradite.

Tra l'altro, nell'ultima settimana sono stata risucchiata in due diversi gruppi di Facebook, uno specifico sulla planning addiction, malattia di cui sono affetta, e un secondo che suggerisce il meal planning come strategia per risparmiare tempo/denaro/stress.
Non siamo sole! C'è tutto un mondo che pianifica, là fuori!

Cliccando sul link in fondo al post troverete il menu e la lista della spesa. Prima che si scatenino le polemiche, nella lista della spesa io scrivo "pesto pronto" ma non è detto che dobbiate usare quello (io uso il nostro pesto congelato). Ciò non toglie che credo esistano pesti pronti che non siano così scadenti. Idem per la torta salata. Io uso personalmente questa, tutto-nel-mixer-e-via, anche perchè così posso prepararla anche se non ho la base in frigo, ma è ovvio che la base pronta è un'ottima alternativa [fine della polemica].

Il piatto preferito della settimana è questo, cliccate sulla foto per saltare alla sua ricetta:

Polpette di quinoa con feta e cavolo nero
Le altre ricette che ho preso dalla rete sono:

PS: dalla prossima settimana la cena vegetariana del venerdì sarà a cura dell'Uomo del Monte, stay tuned!


giovedì 13 febbraio 2014

Menu bimbi | Magico cavolfiore

Avevo già visto l'idea di frullare il cavolfiore crudo da qualche parte, poi quando qualche settimana fa l'ho rivisto qui mi sono decisa a provarlo.

Ovviamente il Tappo non si è fatto fregare, ma è una buona idea per mascherare una verdura non troppo amata, a volte nemmeno dagli adulti. Personalmente non impazzisco e quindi - anche per me - è meglio nasconderlo.

L'ho preparato martedì sera al posto del piatto previsto dal menu perchè mi sono accorta all'ultimo che mi mancava un ingrediente. Ecco cosa intendo quando dico che il menu non deve essere un'imposizione o un guinzaglio alla vostra fantasia, neppure alla voglia dell'ultimo minuto. Personalmente uso il congelatore sia come risorsa per le scorte che come luogo-dove-occultare-alimenti-che-non-mi-vanno-in-questo-periodo.

Ingredienti:
1 cavolfiore bianco piccolo
1 mix di verdure da minestrone*
concentrato di pomodoro
paprika dolce

Ho cotto il mix di verdure a fiamma bassa in poca acqua aggiungendo un po' di dado vegetale, verso fine cottura ho poi aggiunto 1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro e un bel cucchiaino di paprika dolce. Nel frattempo ho frullato il cavolfiore da crudo, arrivando ad una consistenza simile al cous cous. Ho messo il finto cous cous in una padella con i bordi alti e portato a cotture con poca acqua, lasciandolo ancora "croccante".
Ho lasciato le verdure con tanto sughetto, in modo da poter condire successivamente il cavolfiore.
Buonissimo!

Magico cavolfiore

*Io faccio la spesa di frutta e verdura (quasi) tutte le settimane e preparo dei sacchetti da 500-660 gr di verdure miste già pulite e tagliate a pezzi. Le uso per tutto: ripieno di torte salate, minestrone e (quindi) passati o vellutate, contorni "fantasia".

STAMPA LA RICETTA!

martedì 11 febbraio 2014

FIERA del Bambino Naturale


Che ne dite ci andiamo?

Sabato 1 e domenica 2 Marzo si svolgerà a Pontedera (PI)   La Fiera Del Bambino Naturale.
Tra le mille opportunità della nostra regione per diventare genitori sereni e consapevoli secondo me questa fiera può essere davvero un'occasione interessante per approfondire più argomenti, qualsiasi sia la vostra idea di 'genitorialità', perché comunque il confronto è sempre una cosa positiva.

Particolare non trascurabile poi è che l'entrata alla fiera è completamente GRATUITA.

Guardando il programma di entrambe le giornate penso che entrerò lì sabato mattina e ne uscirò la domenica sera per cena.
Di sicuro parteciperò il sabato alle 14:00 all'incontro con Paola Negri sull'allattamento e alle 16:00 al laboratorio di canto per genitori....vi interessava sapere le mie intenzioni giusto?
Ecco...allora continuo...
La domenica, da non perdere alle 10:00 ci sarà il 'cerchio delle donne' dove tutte potremo confrontarci su ogni tipo di argomento...una delle donne che cureranno l'incontro è Valentina Lazzeri, donna e mamma deliziosa, educatrice prenatale e neonatale, consulente della scuola del portare e insegnante di massaggio infantile diplomata A.I.M.I.(di lei vi parlerò più approfonditamente in un prossimo post).
Cercherò di coinvolgere al "cerchio" anche il mio compagno visto che non farebbe male nemmeno agli uomini partecipare alle condivisioni delle donne.. se non altro per capire che non solo la loro donna è STRANA...hihi...
Altro appuntamento della domenica sarà alle 14:00 il primo raduno nazionale delle (ECO)NOME,
nel gruppo di facebook stavano addirittura organizzando dei pullman da tutta Italia per arrivare alla fiera, MITICHE!

Insomma vorrei ribadire che le iniziative sono tante e tutte interessantissime....vi ho convinte?
Allora?... CI ANDIAMO?!?!?


venerdì 7 febbraio 2014

..mi presento..

Prova, un due tre prova?!?!

Finalmente mi son decisa.. devo dire che essere invitata da Monica nel suo blog mi ha dato un bel pensiero.. eterna indecisa e sconclusionata mi sono sentita di non essere all’altezza del compito.. ma alla fine eccomi!
Solitamente non porto a fine nessun progetto.. quindi potrei chiudere il post anche a mezzo.. non ve ne abbiate a male, ecco.. non ce l’ho con voi.. è che son fatta cosi.

Ok, mi presento..

sono Francesca, fiorentina trapiantata nel interland empolese, ho 35 anni e lavoro in un’azienda di moda, ho conosciuto Monica grazie ai nostri uomini che sono amici da quando erano bambini.
Per la serie roba iniziata e mai portata avanti ecco a voi il mio blog DIY...appena mi riapproprierò di un pò di tempo ricomincerò anche a far qualcosa, giuro!

Da 16 mesi la mia vita è stata sconvolta dall’arrivo una pandorina di nome Nora, le certezze di prima si sonno dissolte in odori,suoni ed emozioni completamente nuove. Condivido quest’avventura con il mio compagno, che qui chiamerò ‘l’amico dell’uomo del monte’(hihi), e chiamare quest’esperienza un'avventura è un vero eufemismo. La roba pià difficile che abbia mai fatto!

Subito dopo il parto mi sono trovata catapultata in una realtà completamente nuova, in piena crisi ormonale e con tutte le incertezze del caso, ho arrancato per due mesi e poi ho cominciato a vedere la luce solo perchè ho cominciato a stare con altre mamme, a fare attività insieme a loro e ai nostri pupi e questo mi ha fatto sentire finalmente NORMALE.

In questi post racconterò la mia storia e condividerò con voi la scoperta passione nell’essere donna e madre con tutte le gioie e dolori che ne scaturiscono (più gioie che dolori è!!)...

BUON VENERDI' A TUTTE



In-solita cena | Veggie burger

Martedì a cena avevo messo in menu questi mini hamburger ma avevo in congelatore i panini grandi quindi ho ripiegato sul formato maxi.
L'Uomo del Monte ha così sentenziato: "Sono meglio di quelli di carne"..e lo pensavo anch'io. L'ultimo tentativo di veggie burger era stato un fallimento totale, ma mi sono armata di santa pazienza e ho ripreso la ricerca.
Come ho già scritto, stiamo cercando di ridurre al minimo il consumo di carne per motivazioni salutistiche e questa ricetta entrerà di diritto nel ricettario di famiglia.

La ricetta è di Sigrid, che l'ha presentata in una puntata de "Il cibo si fa bello", l'ho recuperata dal web perchè in realtà non sono mai riuscita a vederne neppure una puntata..
Non avevo tempo di lessare la patata (le lenticchie le avevo già lessate l'altra sera e mi ero dimenticata la patata), quindi l'ho sostituita con pane per tramezzini.

Dosi per 2 persone:
2 fette di pane da toast
120 g lenticchie (peso da secche)
mezzo cucchiaio di curry
1 uovo
2 cucchiai di pangrattato
sale, pepe
2 panini per hamburger da farcire con:
pomodorini 
maionese
lattuga

Preparare i burger frullando insieme le lenticchie lessate, l'uovo, il curry e il pane da toast. Aggiustare la consistenza con il pangrattato; formare dei burger, e cuocerli in padella con un filo d'olio fino a farli dorare sui 2 lati.
Scaldare i panini sulla piastra quindi farcire a piacere.

Veggie burger
Abbiate pazienza ma la foto è stata scattata con l'I-Phone prima che venisse addentato con violenza :-)

STAMPA LA RICETTA!

mercoledì 5 febbraio 2014

Womoms | February wishlist

Come vi dicevo nel post del mio ritorno, non è che si può sempre parlare solo di cucina. Lo dicono anche le womoms..che prima ancora di essere mom eravamo women, quindi...lo siamo ancora!

Ho preparato una wishlist di cosa mi piacerebbe acquistare a Febbraio. L'operazione decluttering in casa delle ultime settimane mi ha fatto rendere conto che ho accumulato una quantità di oggetti allucinante..abbigliamento e beauty hanno avuto la meglio negli ultimi mesi ma lo shopping compulsivo ha riguardato anche craft e oggettistica per la casa. Devo uscire dal tunnel.

Per questo ho deciso che, da Febbraio, mi posso concedere solo 3 cose, non è che posso trasformarmi da spendacciona a risparmiatrice tutta in una volta...

Oggi ho selezionato 6 pezzi e vorrei che mi aiutaste a scegliere su quali oggetti concentrare i miei sforzi. E' ovvio che si tratta di cose superflue...non intendo dire che senza cose come queste non possiamo vivere. Ma ho realizzato in questi mesi che per essere una moglie e mamma serena devo essere felice, e la felicità viene dalle piccole cose, anche quelle futili.


February wishlist

lunedì 3 febbraio 2014

Colazione della settimana | Coconut cake

Dal libro "American Bakery" di Laurel Evans ho già pubblicato il Banana Bread. B-u-o-n-i-s-s-i-m-o!
Tra l'altro, sto cercando di ricreare l'indice delle ricette, avendolo perso a causa della mia imbranataggine 2.0..e mi sono accorta che la versione 1 del banana bread era già stata pubblicata sul blog un sacco di tempo fa, qui.

Volevo utilizzare il latte di cocco che avevo preso qualche tempo fa per provarlo e dato che si avvicinava la scadenza sono andata a ripescare il suddetto libro perchè mi ricordavo di aver letto almeno una ricetta in cui veniva usato. Sono in modalità decluttering della dispensa, abbiamo montato delle mensole più strette  e quindi devo necessariamente fare posto a cose più "essenziali". Inoltre, dato che la cucina è il primo locale all'ingresso di casa, sto tentando di tenerla "minimal" e organizzata, quindi ho destinato alla dispensa alcune caccavelle che usiamo meno, come la bistecchiera elettrica e la centrifuga.

Questa lunga premessa per rendervi partecipi del quotidiano, so che non ne potete fare a meno.. :-)

Coconut cake (la versione originale erano 10 cupcakes)
(con questa dose ho usato la tortiera da 18cm)

250 ml di latte di cocco
150 g di farina 00
1/2 bustina di lievito per dolci
un pizzico di sale
90 g di burro ammorbidito
130 g di zucchero
1 uovo (per me due albumi, avanzo della crema pasticcera  di ieri sera :-))
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (presto la ricetta che uso io per farlo in casa)

In una casseruola portare ad ebollizione il latte di cocco a fiamma bassissima, fino a farlo ridurre di circa la metà, ve ne serviranno 120 ml, mescolando di tanto in tanto. Togliere dal fuoco e porre da parte a raffreddare. Preriscaldare il forno a 180° e foderare la tortiera con carta forno. In una terrina mescolare la farina, il sale e il lievito. In un'altra ciotola lavorare il burro ammorbidito con le fruste, quindi incorporare lo zucchero e continuare a lavorare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Aggiungere gli albumi e sbattere ancora, quindi aggiungere l'estratto di vaniglia. Incorporare gli ingredienti secchi in due volte e infine il latte di cocco delicatamente, sbattendo alla velocità minima.

Coconut cake

La ricetta originale prevedeva un frosting con crema di formaggio spalmabile e cocco rapè, ma io non lo avevo e soprattutto non amo particolarmente una glassa così ricca; non me ne vogliano tutte le appassionate di cupcakes, so di andare controcorrente..ho preferito una semplicissima glassa all'acqua che ho versato sulla mia fettina.

Dato che l'Uomo del Monte non ama troppo i dolci, nonostante nel regime alimentare da sportivo che sta seguendo ci sia una fettina di torta dopocena, credo che almeno un quarto della torta sarà destinata a nuovi esperimenti...stay tuned!

STAMPA LA RICETTA!

sabato 1 febbraio 2014

Planning | Menu settimanale W6

Lo so, lo so che sono in ritardo..che avrei dovuto pubblicare ieri mattina..
Ma qui siamo in allerta meteo e in emergenza gastro-intestinale..motivo per cui non abbiamo cucinato molto in settimana..se non del gran riso in bianco, delle patate lesse e via discorrendo.
Non vi interessava sapere proprio tutto? Scusate.. :-)

Torniamo al nostro menu..la mia amica Franci che spero a breve accetterà al mia proposta di curare la rubrica kids all'interno del blog mi ha chiesto di aggiungere anche le ricette relative ai piatti più complessi..giusta osservazione.

In queste settimane mi sono resa conto che un'altra delle molteplici finalità del menu settimanale è quella di, finalmente, provare tutte quelle ricette salvate dai blog che non trovavo mai il tempo di collocare nei nostri pasti. In questo modo, una volta che sono inseriti nel menu, gli alimenti necessari sono inseriti in lista e via. Non ci voleva una scienza ma io ci ho messo un po', e vabbè.

Ultima precisazione: nella lista della spesa trovate "mix di verdure a tocchetti": quando torno dal mercato, lavo tutte le verdure che non intendo consumare crude e le faccio a tocchetti, una volta creato questo mix lo insacchetto e lo surgelo. Questi mix li uso praticamente per tutto: minestroni (che poi mangiamo a pezzi o passato), ripieno per torte salate di verdure, ragu di verdure, contorni "stufati". io li trovo utilissimi e mi salvano la vita nei momenti di magra del freezer.. :-)

Quindi, qui il menu e qui sotto i link alle ricette principali. Se troverete delle ripetizioni con le settimane passate è perchè, come ho già detto, dobbiamo smaltire la spesa non consumata durante il regime da ospedale. Almeno, oggi, troverete le ricette relative..
La ricetta preferita della settimana è il Risotto al limone e fiori di rosmarino. Lei l'ho scoperta grazie a Sale e Pepe Veg e l'ho subito inserita tra i blog che seguo sempre, mi piace moltissimo!

Risotto al limone e fiori di rosmarino
Vi ricordo sempre che qui potete trovare la versione vuota, pronta da stampare, se volete preparare il vostro menu con la lista della spesa!